Seleziona una pagina

Sabato 23 ottobre alle 10,30  il Museo Nazionale Memoriale Giuseppe Garibaldi, Caprera – Forte Arbuticci, ospiterà la presentazione del libro dal titolo “Garibaldi la Spada dei Mille”, di Pietro Picciau.

Farà gli onori di casa Il Direttore dei Musei Garibaldini, Giannina Granara che introdurrà l’intervento dell’autore del libro, Pietro Picciau, e del giornalista Fabio Marcello.

Si tratta di un romanzo storico avvincente che Pietro Picciau inizialmente ambienta sull’isola di Caprera, quando nel 1873, Giuseppe Garibaldi rievoca a un misterioso naufrago inglese le sue straordinarie imprese di guerrigliero. Lasciata l’America del Sud e tornato in Italia, nell’estate del 1848 l’Eroe dei due mondi è pronto per nuove battaglie. Alla testa di un esercito di volontari: le camicie rosse. Il nizzardo ha un sogno, condiviso con i suoi seguaci: unificare l’Italia. Per riuscirci – dopo aver messo la sua spada al servizio dei Savoia – deve scacciare gli invasori austriaci dalla Lombardia e dal Veneto, i francesi di Napoleone III dallo Stato pontificio e i Borboni dal Regno delle Due Sicilie. In un incalzante susseguirsi di scontri, fughe, amori e tragedie, come la morte della giovane moglie sudamericana Anita avvenuta vicino a Ravenna, la fama del prode assume i contorni della leggenda. Acclamato dal popolo, ma visto con sospetto dal primo ministro del Regno di Sardegna, Cavour, e dal capo della Giovine Italia, Mazzini, Garibaldi è ormai un mito in tutto il mondo quando nel 1860 realizza l’impresa che lo renderà immortale: lo sbarco in Sicilia a capo di mille camicie rosse e la consegna del Regno delle Due Sicilie al re Vittorio Emanuele II. Ma l’incredibile avventura, come ammetterà l’eroe al suo ospite inglese a Caprera, lascerà molto amaro in bocca.

L’autore, con il suo libro “Garibaldi il Corsaro” edito nel 2019, ha inaugurato una trilogia che ripercorre le vicende del grande condottiero, dedicando il primo volume alla giovinezza, il secondo, “Garibaldi la Spada dei Mille”,  alla maturità dell’Eroe dei due Mondi mentre il terzo, di prossima pubblicazione, sarà incentrato sulla sua vecchiaia.

Durante l’evento, l’artista Gianni Argiolas realizzerà un’opera grafica sull’Eroe dei due Mondi, che donerà al Museo.

Prenotazione consigliata all’indirizzo: drm-sar.museigaribaldi.caprera@beniculturali.it

 

 

 

 

it_ITItalian